SCARAB - Guardiani Italiani

Vai ai contenuti

Menu principale:

PERSONAGGI > I GUARDIANI

Karim Abdel Wahab è un giovane archeologo egiziano. Durante uno scavo all’interno di una tomba a Saqqara, a sud del Cairo, nel sarcofago di una mummia appena scoperta, nota un piccolo contenitore grande quanto una mano. Dotato di un coperchio bianco bombato e decorato con la raffigurazione di uno scarabeo blu, il reperto sembra emettere un impercettibile ronzio. Il giovane comincia a percepire lo strano rumore con crescente intensità e inizia a sentirsi male. A un certo punto, con un senso crescente di capogiro, capisce che sta per perdere i sensi…
Quando Karim riapre gli occhi, vede la figura di Zahi, l'archeologo a capo della spedizione, che lo scuote dal suo torpore. Dopo essere stato in ospedale per effettuare degli esami, rassicurato dai dottori che si è trattato solo di un calo di pressione, una volta a casa, archivia l'accaduto e smette di pensarci.
Durante la notte, però, si sveglia di soprassalto dopo aver fatto uno strano sogno.
All'improvviso, da un angolo buio della camera, sente una voce che lo chiama:
«Dimmi cosa hai sognato, Karim...»
Il giovane, dopo lo spavento iniziale, si rende conto che la persona che gli sta parlando è Zahi, il suo capo.
«Zahi? Che ci fai in casa mia? Quasi mi hai fatto prendere un infarto!»
«Un infarto? Non sarebbe un problema, credimi!»
A quelle parole il capo di Karim tira fuori una pistola e gliela punta addosso.
«Ehi, ma che intenzioni hai?»
«Rispondi alla mia domanda, dimmi cosa hai sognato!»
«E chi se lo ricorda... so solo che mi sono svegliato di colpo e...»
All'improvviso Karim rammenta tutto il sogno, in ogni minima parte...
«Il piccolo contenitore con raffigurato lo scarabeo blu, ecco cosa ho sognato! Si è aperto e all'interno c'era uno scarabeo mummificato dello stesso colore... e poi...»
«E poi lo scarabeo ha preso vita ed è volato verso di te entrandoti nel petto, precisamente nel cuore!» conclude Zahi al posto suo.
«Sì, credo di sì... ma è un sogno e tu come fai a...»
«L'ho visto! Oggi, sono tornato dentro lo scavo per chiamarti e ho visto ciò che ti è accaduto!»
«Ma di che parli, è solo un sogno!»
«No, non lo é! Karim, io non sono soltanto il Segretario generale del Consiglio supremo delle antichità egizie, ma appartengo anche ai M.I.B., i Men in Black!»
«Eeh?!»
«Agenti governativi di una sezione speciale della CIA... io sono il loro agente principale per l'Egitto... »
A questo punto l'uomo informa il ragazzo con nozioni che in parte già conosce, spiegandogli che nell’antico Egitto, lo scarabeo, chiamato kheperer, simile a quello del dio Khepri, il Sole, era simbolo della resurrezione, collegato con il disco solare che “rinasce” dopo la notte. Gli amuleti a forma di scarabeo, per questo motivo, venivano posti sul cuore delle mummie, così da simboleggiare la rinascita del defunto.
«Lo Scarabeo che ti è penetrato nel cuore è un'entità. Gli antichi maghi dell'Egitto erano capaci di evocare entità energetiche che prendevano la forma di animali. Ricordi il racconto dei maghi dell’Egitto con i loro bastoni che divennero serpenti? Ecco! Anche i monaci tibetani sono in grado di fare la stessa cosa, loro li chiamano "Tulpa". L'entità Scarabeo collegata alla mummia che abbiamo scoperto, concede particolari poteri a chi ne entra in contatto... poteri che ora possiedi tu, Karim.»
Detto ciò, Zahi alza la pistola e spara dritto in fronte al giovane.
Karim ricorda ancora con leggero fastidio il modo in cui Zahi gli fece scoprire le incredibili abilità acquisite. Per utilizzare i poteri dello Scarabeo, infatti, deve morire ogni volta, così da rinascere trasformato. In seguito alla sua "prima morte", i M.I.B., che conoscevano bene il potere dello Scarabeo appartenuto già ad altri in passato, gli proposero di entrare a far parte, insieme ad altri superumani e con il nome di SCARAB, nel nascente gruppo chiamato "Sigillo d'Africa". Amante dell'avventura, aveva accettato di buon grado... tanto, cosa poteva accadergli di così grave ora che per lui morire non è più un problema? Peccato che, come apprese dopo, paradossalmente è vulnerabile alla morte proprio quando è trasformato! Ma il potere dello Scarabeo gli permette di utilizzare fasci energetici come arma, di evocare due spade khopesh e di poter vedere entità invisibili agli umani, attraverso l’Occhio di Ra posto sulla sua fronte.
Le missioni del Sigillo d'Africa, spesso insieme al mutaforma "Black Congo", lo hanno portato diverse volte all'estero. In Italia ha collaborato con i supereroi Capitan Nova e Dottor Torino contro la minaccia del faraone Phaethon. Rimane, però, un ultimo tassello da sistemare nella sua missione nel bel Paese. In Sardegna, terra che ha molte cose in comune con l'Egitto, Karim incontra una donna che come lui conosce fin troppo da vicino la morte. Una donna incredibilmente affascinante di cui si innamora. Il suo nome è Jana, conosciuta anche come SA BISERA...
Guardiani Italiani - Copyright 2019 Emmetre Service S.a.s.
Torna ai contenuti | Torna al menu